”I poveri sono concreti, l’opzione preferenziale per i poveri non è un’astrazione: i poveri sono i migranti che non sono voluti da nessuno, i profughi che fuggono dalla guerra, i barboni scacciati da tutti, il vicino di casa chiuso nella solitudine, gli anziani dimenticati nelle case di riposo, i campesinos di Romero. Sappiamo quanto difficile è accogliere e amare queste persone. Ma il mondo si salva soltanto se riesce a coltivare e diffondere il sentimento della fraternità umana”. (Pg Cattani)

https://www.youtube.com/watch?v=4CMwPqlJj0Y)