Al Saint Martin CSA il Programma per le Dipendenze lavora per ridurre l’incidenza dell’abuso di alcol e droga nel territorio. Ogni anno sono oltre 400 le persone seguite nel percorso riabilitativo del Saint Martin e più di 100 le famiglie coinvolte. per il recupero dalla dipendenza. Il 13 % della popolazione del Kenya è consumatore abituale di alcol . L’età media del primo bicchiere di chang’aa, un distillato ricavato da miglio, mais e sorgo diventato o in pochi anni una delle piaghe sociali del paese, è 9 anni. Lo hanno soprannominato “kill me fast” – uccidimi in fretta e circa il 5% della popolazione (2,5 milioni di persone) ne è dipendente.
Grazie ad Andrea Signori per queste bellissime immagini e grazie a tutto lo staff del Saint Martin per aver contribuito a questo progetto fotografico!  https://parallelozero.com/changaa-a-liquid-nightmare/