Inaugurata al Musme, il Museo di storia della medicina di Padova, la nuova sezione dedicata a Sport, Tecnologia e Disabilità. Un’installzione con protesi e dispositivi che hanno fatto salire sul tetto del mondo sportivo tre grandissimi campioni italiani dello sport paralimpico come Martina Caironi, la donna con protesi più veloce del mondo, Bebe Vio, campionessa paralimpica di scherma, e Alex Zanardi, il più campione di tutti, insuperabile sulla sua handbike e non solo.

Alla presenza dei super ospiti Martina Caironi e Alex Zanardi, del Presidente della Fondazione MUSME, Francesco Peghin e di numerose personalità sportive e politiche, questa installazione vuole anche essere un monito che invita a porre l’attenzione sull’importanza del progresso medico-tecnologico nel campo delle protesi per disabili affinché queste siano sempre più accessibili a tutti.

E’ importante ricordare, infatti, che dietro al talento e alla determinazione di tre singole personalità c’è una collettività di ricercatori, discipline, studi che ogni giorno sviluppa e porta avanti delle ricerche per il miglioramento della vita di tutte le persone che necessitano di ausili non solo per diventare campioni nello sport, ma per condurre una vita dignitosa e il più possibile autonoma.

Per approfondire clicca qui