Informativa breve sulla gestione dei dati personali e dei cookie nel rispetto della normativa GDPR
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Nel rispetto della normativa GDPR, per saperne di più sulla gestione dei cookie e sull'uso dei dati personali consulta la nostra Cookie Policy.

  • 5x1000 NIENTESTASCRITTO-01

     

  • SDC slider 576x244

     

     

  • DSC 0454 resize 

     

     

    Fai come SIMONA ATZORI.

    Dona il tuo 5x1000 a Fondazione Fontana.

    Codice Fiscale: 92113870288

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

Niente Sta Scritto al Festival di Trento

Clipboard01

E' iniziato il 24 aprile a Trento  il TRENTO FILM FESTIVAL: 130 film, di cui 25 in concorso, 150 appuntamenti, tra serate, incontri, mostre e convegni.

Tra le proiezioni di questa edizione  anche Niente Sta Scritto, in programma per lunedì 30 aprile ore 15.15 e per giovedì 3 maggio ore 19.15, Multisala Modena, Via D'Assisi 8A, Trento. Saranno presenti Piergiorgio Cattani, uno dei protagonisti del film, studioso e giornalista trentino e Pierino Martinelli, Direttore di Fondazione Fontana Onlus.
Niente Sta Scritto, diretto dal regista Marco Zuin, ha come protagonisti Piergiorgio Cattani appunto e  Martina Caironi, l'atleta paralimpica con protesi più veloce al mondo. Nel film non ci sono attori, ma due persone normali e allo stesso tempo particolai. Che devono fare i conti con numerose difficoltà, testimoniando però come "Niente Sta Scritto".
Le loro storie, pur non intrecciandosi mai, procedono parallele per dimostrare che è possibile aprire percorsi controcorrente, vincendo il rischio di emarginazione e di chiusura in se stessi. L’esperienza di Cattani è raccontata in relazione con la comunità in cui vive, facendo emergere valori umani e civili universali. Caironi si confronta con una comunità diversa, quella keniana, dove le opportunità per le persone disabili sono quasi inesistenti.

Niente sta scritto non è un altro racconto sulla disabilità o sulla malattia, parla di guarigione, che va oltre il corpo fisico. E' un film sulle possibilità in cui l'unica via d'uscita è la consapevolezza di poter fare sempre qualcosa per gli altri.

Info: www.trentofilmfestival.it

logo facebook

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo