Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

  • DSC 0456 resize

     

     Simona Atzori dona il suo 5x1000 a Fondazione Fontana onlus

    FAI COME  LEI!

    Codice fiscale: 92113870288

  • SDC slider 576x244

     

     

  • DSC 0454 resize 

     

     

    Fai come SIMONA ATZORI.

    Dona il tuo 5x1000 a Fondazione Fontana.

    Codice Fiscale: 92113870288

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

LA PIETRA SCARTATA Questo è il mio nome

 

LA PIETRA SCARTATA presenta QUESTO E' IL MIO NOME
 
immagine locandina
 
 
GIOVEDI' 22 FEBBRAIO ORE 20.45 / Padova
Teatro dell'Opsa, Sarmeola di Rubano, Via della Provvidenza 68
 

immagine spetttacoloQuest'anno "La pietra scartata", evento che da tempo si impegna a raccontare attraverso l'incontro con testimoni ed espressioni artistiche diverse le potenzialità e le novità di vita che si rivelano in situazioni di fragilità e debolezza, presenta lo spettacolo "Questo è il mio nome" del Teatro dell'Orsa di Reggio Emilia che vede come protagonisti alcuni richiedenti asilo e rifugiati provenienti da vari paesi africani.

La rappresentazione, in tournée dal 2015, non racconta solo le vicende personali degli attori ma mette in scena stati d'animo ed emozioni di tutti coloro che hanno viaggiato e viaggiano con il desiderio di una vita migliore; la sua attualità richiama la storia passata a partire dall'Odissea, raccoglie la memoria dell'emigrazione italiana, sottolinea come di fronte a fenomeni sociali così lunghi e complessi una risorsa importante continua ad essere quella di prestare attenzione alla dignità del singolo individuo, alla sua umanità, al suo nome.
Il teatro diventa uno strumento attraverso il quale con musiche, racconti ed immagini simboliche si possono narrare non solo paure e tragedie, ma anche nuovi incontri e nuove opportunità, con leggerezza e positività.
Difronte ai timori che crescono davanti al fenomeno delle migrazioni, al senso di inadeguatezza, fragilità e a volte ribellione che ci prende, non ci sono pretese di analisi sociologiche o facili soluzioni; "Questo è il mio nome" diventa un'occasione utile per fermarci, ascoltare, riflettere, ritrovare nelle storie di altri i nostri stessi desideri, guardarci negli occhi, riconoscere nelle fragilità reciproche possibilità per nuove relazioni di vita "più umana" per tutti.

Attori: Ogochukwu Aninye, Djibril Cheickna Dembélé, Ousmane Coulibaly, Ezekiel Ebhodaghe, Lamin Singhateh
Regia di Monica Morini e Bernardino Bonzani, Teatro dell'Orsa.

Info: 049.8079391 / 334.1124645 facebook

 

 

 

 

logo facebook

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo