Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

  • caironi

  • DSC 0456 resize

     

     Simona Atzori dona il suo 5x1000 a Fondazione Fontana onlus

    FAI COME  LEI!

    Codice fiscale: 92113870288

  • SDC slider 576x244

     

     

  • DSC 0454 resize 

     

     

    Fai come SIMONA ATZORI.

    Dona il tuo 5x1000 a Fondazione Fontana.

    Codice Fiscale: 92113870288

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

COMUNI/CARE_Nr_24 dicembre 2016

  COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 

 

Samuel Murage in Kenya con Fondazione Fontana onlus vince il premio volontariato Internazionale della Focsiv

samuel murage  In occasione della Giornata Mondiale del Volontariato indetta dalle Nazioni Unite, che quest'anno ricorre oggi 5 dicembre, la FOCSIV ha assegnato sabato a Roma il Premio del Volontariato Internazionale.
Un riconoscimento che la FOCSIV dedica a quanti si contraddistinguono nell'impegno contro ogni forma di povertà ed esclusione e per l'affermazione della dignità e dei diritti di ogni donna e uomo,dimostrando così impegno costante a favore delle popolazioni dei Sud del mondo.
Nella categoria volontario del sud è SAMUEL MURAGE, il vincitore.  Samuel è volontario al Saint Martin in Kenya, uno dei partner principali della cooperazione internazionale per Fondazione Fontana Onlus.

Kenyano, maestro elementare, oltre all'impegno con il Saint Martin Csa – il Centro supportato da Fondazione Fontana Onlus - dal 2008 è Presidente del National Government Constituency Development Fund della Regione, un fondo stanziato dal Governo keniano per migliorare lo sviluppo di progetti in tutte le 290 regioni del Paese. Attraverso questo progetto nella Regione ove risiede Samuel, ogni anno viene sostenuto lo studio di 800 studenti dei colleges, 1.600 studenti delle scuole superiori e 300 delle scuole speciali per alunni con disabilità; inoltre, sono state costruite 60 classi per le scuole dei dintorni.
"La consapevolezza che l'educazione sia l'unico mezzo per la crescita degli individui e dei Paesi passa" per Samuel Murage Kingori" dalla difesa dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, ad iniziare dalla difesa e dal miglioramento della qualità della vita dei bambini provenienti dalla strada o vittime di violenza, per i quali è necessario, per prima cosa, protezione ed affetto".

Leggi l'intervista a Samuel su www.unimondo.org

 

La silla de cartòn: miglior pellicola "umanitaria" a Madrid

la sedia di cartone 2 Ancora un premio per La Sedia di Cartone - The Special Chair che vince il premio come "miglior pellicola umanitaria" al Festival Internacional de Cine Sobre Discapacidad di Madrid. 

Un altro riconoscimento importante per il documentario di Marco Zuin, che colleziona così una lista sempre più lunga di premi e riconoscimenti speciali. Ne citiamo solo alcuni: Premio Miglior Documentario al Festival Entr’2 Marches di Cannes, Premio Miglior Film al Siloe Film Festival, Primo premio Miglior Documentario al Festival Inclus di Barcellona, Menzione Speciale al festival internazionale Un film per la pace, Premio Miglior Documentario e Premio Miglior Colonna al Cinechildren Film Festival e molti altri ancora. A Madrid è l'aspetto umanitario de La sedia di cartone ad aver colpito al giuria. Così come era avvenuto in uno dei primi festival che lo avevano selezionato, nel 2015. "Perché un corto a volte può insegnarci tanto e risvegliare la nostra sensibilità e il nostro senso di appartenenza a una comunità. Per la capacità di mantenere in equilibrio realtà e finzione attraverso un racconto semplice e profondo, ma soprattutto per il coraggio di narrare una storia quotidianamente difficile senza mai cedere alla commiserazione" (International short Film Festival, Taranto - luglio 2015).

Puoi richiedere la sedia di cartone scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al numero 049.8079391.

 

Badilisha-change: contrastare le dipendenze da droghe e alcol in Kenya promuovendo il cambiamento nella comunità

 badilisha 2"Poi quando incontri le fragilità degli altri scopri che i tuoi problemi ricevono una risposta nel cammino. Molti volontari che lavorano sul territorio hanno un passato di dipendenze. Persone che hanno affrontato e risolto questo problema, persone che comprendono, che provano empatia con chi si trova nella dipendenza, persone che non giudicano" ( tratto da Me, We Only through community)
Ad aprile 2016 è stato avviato al Saint Martin CSA in Kenya il progetto BADILISHA CHANGE per contrastare le dipendenze da alcol e droghe in Kenya promuovendo il cambiamento nella comunità. E' nel 2009 che il Saint Martin CSA ha avviato azioni pilota dedicate ad affrontare e ridurre l'incidenza delle dipendenze da alcol e droga nella città di Nyahururu e nei suoi sobborghi. Ed è in q uegli anni che nasce  il  Dipartimento per l'Abuso di droghe e alcol, uno dei 4 del Saint Martin. Le azioni si sono via via sviluppate ulteriormente così come la strategia di intervento, orientata alla riabilitazione di persone con dipendenza da alcol e droghe e al sostegno delle famiglie, insieme ad un' attività di advocacy volta  a rafforzare la partecipazione della comunità locale. Sostenuto da Provincia autonoma di Trento Assessorato all'Università e Ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo e Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol,  il progetto intende dare un impulso strategico alle azioni avviate in passato, rafforzando i risultati raggiunti e sviluppare una maggiore sostenibilità della lotta all'abuso di droghe e alcol in Kenya. www.fondazionefontana.org

nato nel 1997 come primo festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni per una cultura della pace e del dialogo tra persone, popoli, fedi e culture. - See more at: http://www.religionfilm.com/it#sthash.qtFyQ0Ds.dpuf

  __________________________________________________________________________________________________________________

EDUCAZIONE

 

A Padova gli studenti della World Social Agenda incontrano il regista Andrea Segre

 wsa400 studenti delle scuole superiori di Padova e provincia hanno incontrato la settimana scorsa il regista Andrea Segre, nell'ambito del progetto World Social Agenda su migrazioni e diritto al futuro. Un momento di confronto a partire dal film "Come il peso dell'acqua", uno degli ultimi lavori del regista veneto,  che tratta il tema dei migranti a partire dallo loro storie. Ed è a partire da queste storie che si svilupperà poi il lavoro attivo in classe. Qui i ragazzi, con l'aiuto delgi insegnanti e di un esperto, elaboreranno una serie di interviste raccolte poi come ogni anno in un blog tematico. Oltre ad Andrea Segre gli studenti avevano già incontrato Alessandro Leogrande, giornalista di inchiesta autore del libro "La frontiera" e incontreranno a metà dicembre Giacomo Zandonini, giornalista e videoreporter free lance. Il progetto coinvolge quest'anno oltre 4000 alunni e studenti solo nelle scuole di Padova e provincia. A questi  numeri vanno aggiunti quelli di Trento e provincia, dato che il percorso interessa i due territori nei quali la Fondazione Fontana onlus è presente. 

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.worldsocialagenda.org dove è disponibile un Dossier organizzato in diversi focus tematici. Ogni focus comprende materiali di approfondimento, documenti internazionali, casi di studio, oltre a indicazioni sitografiche, bibliografiche e filmografiche differenziate per età.

Per ulteriori approfondimenti :
World Social Agenda /PADOVA
World Social Agenda / TRENTO

____________________________________________________________________________________________________________________

INFORMAZIONE

 Unimondo vi invita al suo 18° compleanno. Il 14 dicembre a Trento.

locaFATTI unimondo dic16 def web

Quest'anno Unimondo festeggia i 18 anni: un'età simbolica, notevole per la Rete. In quest'occasione Unimondo ha organizzato per mercoledì 14 dicembre alle ore 18 a Trento, in via Vannetti, 8, Sala don Guetti un incontro pubblico dal titolo "Fatti, opinioni, invenzioni. Comunicazione o creazione della realtà: il tema migrazioni". Dibatteremo sul ruolo dell'informazione nella descrizione dei fenomeni. Sappiamo quanto la comunicazione possa favorire la corretta comprensione dei fatti, oppure possa distorcerli o addirittura inventarli. Ci concentreremo sulla scottante questione dell'immigrazione. Interverranno tre esperti di questo argomento con varie inchieste realizzate sul campo: Luciano Scalettari (vicecaporedattore di Famiglia Cristiana; segue le notizie dell'Africa come inviato speciale e i temi dell'emigrazione), Cristina Giudici (giornalista de Il Foglio e dal 2007 nel team di attualità di Grazia. Scrive anche per Linkiesta) e Giacomo Zandonini (giornalista e video reporter free lance). Modera Fabio Pipinato (presidente IPSIA del Trentino ed ex direttore di Unimondo). Seguirà un momento conviviale insieme ad amici collaboratori e autorità che in questi anni sono stati vicini al progetto di Unimondo. Leggi tutto l'articolo su www.unimondo.org e seguici su Facebook

 

PARTECIPAZIONE

 Uno sguardo sui prossimi appuntamenti

PADOVA

6 dicembre

WORLD SOCIAL AGENDA. ARMI E BAGAGLI. MIGRAZIONI E DIRITTO AL FUTURO

Ultimo appuntamento con la formazione degli insegnanti per il progetto World Sociall Agenda è per  m artedì 6 dicembre alle ore 16.30 con Don Luca Facco della Caritsa di Padova e Tiziana Barretta della Copperativa Sociale Il Villaggio Globale. Il tema sarà "Storie di migrazioni e prospettive di accoglienza". Aula Magna

 

TRENTO

14 dicembre

LA SEDIA DI CARTONE

Mercoledì 14 dicembre alle ore 18  Unimondo festeggia i 18 anni con un incontro pubblico dal titolo "Fatti, opinioni, invenzioni. Comunicazione o creazione della realtà: il tema migrazioni".  Con Luciano Scalettarivicecaporedattore di Famiglia Cristiana,  Cristina Giudici giornalista de Il Foglio e Giacomo Zandonini, giornalista e video reporter free lance. Modera Fabio Pipinato, presidente IPSIA del Trentino ed ex direttore di Unimondo.

 

 


 

SDC banner 175x63

immagine

MEWE

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo