Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

  • DSC 0456 resize

     

     Simona Atzori dona il suo 5x1000 a Fondazione Fontana onlus

    FAI COME  LEI!

    Codice fiscale: 92113870288

  • SDC slider 576x244

     

     

  • DSC 0454 resize 

     

     

    Fai come SIMONA ATZORI.

    Dona il tuo 5x1000 a Fondazione Fontana.

    Codice Fiscale: 92113870288

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

COMUNI/CARE_Nr_21 giugno 2016

 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

La sedia di cartone vince anche a Cannes

premio festival Cannes LSDCLa sedia di cartone, il documentario che racconta la storia di Jeoffrey e della costruzione di ausili per disabili utilizzando il cartone riciclato,  ha vinto un prestigioso festival a Cannes. Il Festival si chiama  Entr'2Marches,  si è tenuto in concomitanza con il più rinomato Festival del Cinema di Cannes, è dedicato ai cortometraggi sul tema della disabilità e mette in competizione i migliori 40 film a tema di 13 diversi paesi, selezionati fra quasi mille produzioni. Nella motivazione del Premio Miglior Documentario 2016, la giuria ha sottolineato "la capacità del regista di raccontare in maniera naturale e leggera una situazione complessa e difficile, cogliendo le possibilità insieme alle difficoltà". Si tratta di un grande riconoscimento per il regista trevigiano Marco Zuin, che si unisce al premio Miglior Documentario vinto al Festival Inclus di Barcellona e a numerosi premi in festival italiani. Accanto alla partecipazione ai vari festival, La sedia di cartone continua a "viaggiare" anche sul territorio, tra Padova e Trento. L'ultimo degli appuntamenti è stato a Ponte San Nicolò in provincia di Padova: una serata di incontro e riflessione a partire da La Sedia di Cartone insieme a Marco Zuin, Luca Ramigni, la Cooperativa Cielo e il Comune di Ponte San Nicolò: tante suggestioni, tanti vissuti, tante esperienze da condividere. Incontrare i territori significa incontrare persone, contesti e  scelte. www.fondazionefontana.org

 

Al Saint Martin la motocicletta è preziosa

george moto Il personale del Saint Martin in Kenya ha quotidianamente necessità di raggiungere i beneficiari degli interventi , ad esempio persone che vivono in situazioni di disagio, disabili e le loro famiglie, persone affette da HIV/AIDS, bambini in affido. Circa l'80% delle strade sono in gran parte sterrate e  durante i periodi di piogge prolungate molti tratti di strada si riempiono di fango e buche profonde impedendo o rendendo troppo faticoso e pericoloso il passaggio. Dove gli automezzi 4X4 non possono passare, spesso la motocicletta rappresenta l'unica valida alternativa per potersi muovere da un posto all'altro con relativa velocità e raggiungere villaggi e case.  Inoltre, in mancanza di mezzi pubblici, le motociclette sono un mezzo di trasporto a basso costo  per quanto riguarda sia l'uso che la manutenzione.. Tuttavia, anche le motociclette devono essere in ottime condizioni in quanto le strade sterrate difficili e gli ampi tratti in zone poco abitate richiedono di poter fare affidamento su mezzi sicuri nonostante l'alta usura a cui vanno incontro.

Attualmente il Saint Martin possiede 13 motociclette molte delle quali tuttavia sono vecchie essendo state acquistate più di cinque anni fa. Il costo della manutenzione è progressivamente aumentato e per molte delle motociclette in dotazione non è più economico utilizzarle. Il consiglio di gestione del Saint Martin ha quindi valutato opportuno sostituire quattro delle motociclette più usurate e vecchie (acquistate 6/8 anni fa) con mezzi nuovi. L'acquisto è stato sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento – Assessorato all'università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo e dal Comune di Trento Assessorato alla cultura, biblioteche, sport e pari opportunità.

nato nel 1997 come primo festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni per una cultura della pace e del dialogo tra persone, popoli, fedi e culture. - See more at: http://www.religionfilm.com/it#sthash.qtFyQ0Ds.dpuf

  __________________________________________________________________________________________________________________

EDUCAZIONE

A Trento "Partiti al mondo come soldati" per parlare di diritto alla pace

DEF - Locandina LOW tagliata   Nell'ambito del progetto World Social Agenda,  a Trento nel mese di aprile si è tenuto l'evento "Partiti al mondo come soldati". Due giorni per parlare di guerre, ma per guardare soprattutto al diritto alla pace quale presupposto necessario e fondamentale per la piena realizzazione dei singoli individui e della comunità umana.
Si è iniziato con il convegno "Memoria, presente, prospettive: capire le guerre per costruire alternative di pace", dedicato a una riflessione sulle evoluzioni delle operazioni belliche e dei linguaggi mediatici che le accompagnano, esplorando i silenzi sugli episodi di sangue risparmiato e interrogandosi sulle forme assunte dalle cosiddette nuove guerre.
Il secondo giorno si è tenuto il SEMINARIO della Carta di Trento dal titolo "Cooperazione internazionale e conflitti. Sguardi e prospettive della cooperazione nella gestione dei conflitti e in scenari di guerra", che ha  approfondito il ruolo della cooperazione internazionale in scenari di guerra. Nella serata del 22 aprile lo spettacolo TEATRALE "Parole Note Live", ha interpretato testi e poesie legate al tema del conflitto e della pace, in un fortunato format proposto in collaborazione con Radio Capital e accompagnato dal giornalista e poeta Mario De Santis. www.worldsocialagenda.org

A Padova John Mpaliza e l'installazione del Modigliani chiude la Wsa

modigliani installazioneUn tunnel lungo 7 metri: quattro arcate tappezzate di fogli di giornale, lunghi spaghi che le uniscono a formare una galleria e si intrecciano all'altezza di ciascuna arcata per supportare 70 opere pittoriche che parlano di guerra e di pace. L'installazione creata dagli studenti del liceo artistico Modigliani nell'ambito del percorso "Armi e bagagli. Guerre, conflitti e diritto alla pace" ha accompagnato gli ultimi tre appuntamenti della WSA di quest'anno. Il primo: lunedì 9 maggio alla presenza di 350 studenti delle superiori si è proiettato il documentario del regista Marco Zuin realizzato a partire dal lavoro collettivo della WSA. La riflessione sulla guerra e il diritto alla pace è proseguita grazie all'intervento coinvolgente e stimolante di John Mpaliza, Peace Walking Man. Il secondo: lunedì 16 maggio, nell'ambito di una mattinata organizzata insieme al secondo istituto comprensivo di Padova e al Lions Club, gli studenti delle medie hanno incontrato quelli delle superiori. Un momento di grande attenzione e reciproco ascolto per continuare la riflessione sui temi della WSA di quest'anno. Il terzo: sabato 21 maggio presso la palestra Olof Palme di Cadoneghe dove si è svolto il tradizionale appuntamento del Consigliamoci. Un evento che ha coinvolto il Comune di Cadoneghe, 8 classi quinte dell'istituto comprensivo del territorio, l'Unicef, Fondazione Fontana. Una mattinata di festa e incontro. Temi, ancora, il non senso della guerra e il bisogno di camminare su strade di pace. www.worldsocialagenda.org

 

Partecipazione e Territori in Italia e Darasha Maisha in Kenya: lavorare insieme sul diritto alla pace

PeT 2Partecipazione: otto classi e circa duecento studenti e studentesse della scuola secondaria di secondo grado di cinque scuole della città di Padova. Territori: Padova e Nyahururu, insieme attraverso un gruppo di formatori e formatrici di Fondazione Fontana e Saint Martin. Quella di quest'anno è stata un'avventura particolarmente proficua se si considera che a due latitudini molto differenti, centinaia di coetanei si sono addentrati nella scoperta che c'è sempre un'altra alternativa possibile alla guerra, allo scontro "armato. La pace è l'unico strumento se si vuole pace. . Il caso, simulato nelle classi delle scuole italiane, era ambientato nella contea di Baringo, in Kenya, un'area limitrofa a Nyahururu, dove è in corso un conflitto tra Tugen e Pokot e un tentativo di gestione. La pace, pur con diverse sfumature e definizioni, ha un significato che tutti condividiamo: non è solo l'assenza di guerra, è proprio "la pace che si fa" a prescindere dalla guerra!
Da un paio d'anni P&T ha iniziato a camminare tenendosi per mano con Darasa Maisha ("lezione di vita" in kiswaihili), un programma educativo per giovani di una scuola secondaria di Nyahururu finalizzato a costruire cittadini responsabili e consapevoli dell'appartenenza globale. I due programmi vivono di reciprocità e mutuo sostegno: si condividono i temi e gli interventi nelle diverse scuole, si scambiano gli educatori che dall'Italia raggiungono il Kenya e viceversa, si costruiscono competenze di dialogo e di intreccio culturale in un'ottica di arricchimento reciproco.
È in questa reciprocità che il 9 luglio due formatrici di Fondazione Fontana voleranno verso il Kenya. Nel programma di lavoro sono previsti degli incontri con il gruppo di studenti di Darasa Maisha della Nyahururu High School e di altre scuole del territorio fino a Ol Moron e Mochongoi, nella contea di Baringo. Perché la pace si fa insieme. Di questo però vi racconteremo al rientro. www.fondazionefontana.org

 _________________________________________________________________________________________________________

INFORMAZIONE

redazione unimondo Fondazione Fontana Onlus, grazie ad una redazione interna e a un gruppo di collaboratori sparsi in varie aree del mondo, sostiene e promuove attraverso il portale Unimondo.org e i principali Social Network, un'informazione qualificata e pluralista su  pace, ambiente, diritti umani, cooperazione internazionale, nuovi stili di vita. Lo facciamo da 17 anni.  Vorremmo farlo per altri 17 e forse più!

 

Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto! Per sostenere Unimondo  Dona  qui 

www.unimondo.org / Unimondo Face2Facebook

 

PARTECIPAZIONE

Uno sguardo sui prossimi appuntamenti

PADOVA

21,22,23,24 giugno

TORNEO DI BASKET 3c3 PER LA PIETRA SCARTATA. Il 21, 22,23,24 giugno la Virtus Basket Padova  in collaborazione con La pietra scartata organizza il TORNEO DI BASKET 3C3 a Sarmeola di Rubano, Padova. Stand gastronomico tutti i giorni a partire dalle ore 18.00. Parte del ricavato della serata  andrà a LA PIETRA SCARTATA,  

Info: www.virtuspadova.it /049656556

 

GALLIO (VI)

13 agosto

LA PIETRA SCARTATA, EDIZIONE ESTIVA. Il 13 agosto a Gallio, presso l'Auditorium di Via Roma 2, si terrà un'edizione estiva de LA PIETRA SCARTATA. RiCostruire Vita con Irene Sisi e Claudia Francardi, già ospiti a Padova nell'ultima edizione de La pietra scartata. La serata è organizzata dalla rete de La pietra scartata in collaborazione con la  Parrocchia e il Comune di Gallio.

 


 


 

 

logo facebook

SDC banner 175x63

scritta NSS

MEWE

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo