• collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

  • hpeducazione 

    5800 Ragazzi,

    250 Insegnanti,

    260 Classi coinvolte nei progetti di educazione, World Social Agenda, Partecpazione e Territori, Atlante

     

    Quest'anno la WORLD SOCIAL AGENDA affronta il primo Obiettivo del Millennio "Sradicare la povertà estrema e la fame"

    Leggi l'articolo

  • unimondo

     

    Unimondo è il portale con 500 Partner in Italia e un milione e mezzo di visitatori annui

     

     

     

    Un'informazione qualificata sui temi della pace, dello sviluppo umano sostenibile, dei diritti umani e dell'ambiente.

    Vai al portale

  • biglietti sito 
    ME WE-ONLY THROUGH COMMUNITY A NATALE 

    "L'incontro crea una trasformazione. Certamente nella vita del povero del quale magari ci prendiamo cura, ma il permettere al povero di prendersi cura di noi crea una trasformazione nel nostro cuore". 

     

    A Natale regala la solidarietà.  Scegli i biglietti di auguri con le immagini di ME, WE Only through community 

     Guardali qui  


     

Articoli

COMUNI/CARE - Numero_2 - Gennaio 2012


COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Simona Atzori mette i piedi per la seconda volta in Kenya. Fondazione Fontana segue i suoi passi e propone la realtà del St. Martin di Nyahururu e il suo motto "Only through community"

 

005sSimona Atzori, ballerina e pittrice di rilievo internazionale, mette i piedi per la seconda volta in Kenya, dal 25 gennaio al 4 febbraio, ospite della Fondazione Fontana al St. Martin-CSA di Nyahururu. A partire dal 27 gennaio sarà disponibile on line sul sito www.fondazionefontana.org e su facebook alla pagina Unimondo Face2Facebook un video-diario giornaliero dal titolo "CON I PIEDI PER TERRA", che ci racconterà, attraverso le parole e la danza di Simona, un Kenya diverso, fatto di problemi ma anche e soprattutto di soluzioni. Il viaggio di Simona, affiancata da Marco Zuin, videomaker e da Martina Pegoraro, giornalista, rappresenta un'occasione per seguire da vicino la realtà del St. Martin in Kenya, esempio e buona pratica di cooperazione, basata sull'approccio di sviluppo comunitario e partecipativo.

Il St. Martin CSA (Apostolato Sociale Cattolico) è un'organizzazione religiosa di base attiva in Kenya dal 1997, con l'obiettivo di venire incontro alle categorie di persone più vulnerabili all'interno delle comunità in cui opera. Lavora con un approccio comunitario, secondo cui è la comunità stessa a farsi carico dei bisogni dei suoi membri attraverso i mezzi di cui dispone: obiettivo diretto non sono dunque i beneficiari, ma è promuovere la solidarietà all'interno della comunità, attraverso il coinvolgimento e la formazione di volontari affinchè si prendano cura dei più bisognosi. Il St. Martin CSA ha nella relazione e nel coinvolgimento la metodologia lavorativa privilegiata. Le attività, svolte da una rete di oltre 1200 volontari locali, sono organizzate in Programmi Comunitari specifici, che si occupano di Persone con Disabilità, Bambini di Strada, o vittime di abusi, malati di AIDS; gestisce piccole attività di microcredito; compie azioni di sensibilizzazione sul tema dell'alcol e abuso di droghe; promuove la Non-Violenza Attiva come metodo di risoluzione dei conflitti e il rispetto dei Diritti Umani, con l'ausilio di un ufficio legale e di servizi di creati all'interno della comunità.

Simona condividerà l'esperienza con i ragazzi di strada e i bambini malati di aids, assieme ai quali realizzerà uno stage di danza e uno spettacolo. Visiterà e danzerà per e con i detenuti delle carceri di Rumuruti e parteciperà all'Open Day on disabilities, una giornata per motivare la comunità ad accettare e supportare le persone con dsabilità.

Durante la settimana verrà anche inaugurata Bethania House, una casa dell'Arche Kenya, che assieme ad Effathà si ispira all'esperienza iniziata da Jean Vanier (www.larche.org) con i disabili, di cui il Saint Martin è la sede per il Kenya.

Segui Con i piedi per terra anche su facebook alla pagina Unimondo Face2Facebook

 

________________________________________________________________________________________________________________________________________

EDUCAZIONE

 

World Social Agenda: da l'Attesa Fragile a Voglio Diventare Grande.

 

logowsa2011Entra nel vivo il progetto World Social Agenda che  percorre, in un conto alla rovescia, gli otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio, lavorando con le scuole e con il territorio di Padova e Trento attraverso percorsi di educazione e formazione.
Sul tema della salute materna, identificato dal titolo “L'attesa fragile”, grande partecipazione degli studenti di Trento allo spettacolo “Nati in casa” di Giuliana Musso sul tema della salute materna, mentre a Padova continuano gli incontri di formazione per gli insegnanti e iniziano i percorsi nelle classi sul tema della salute infantile, identificato dal titolo “Voglio diventare grande”.

Lo scorso 11 novembre, pienone di studenti al teatro Cuminetti di Trento per lo spettacolo di e con Giuliana Musso Nati in casa,  per la regia di Massimo Somaglino.
L’evento si inserisce in un percorso di sensibilizzazione alla questione della salute materna e infantile che Fondazione Fontana Onlus  di Trento e Scuola d’Autore dell’Iprase (Istituto per la sperimentazione didattica ed educativa della Provincia di Trento) hanno avviato nell’autunno del 2011.
Nati in casa sfiora tanti codici, registri e linguaggi: dal monologo intimo al teatro di narrazione, dalla commedia “femminista” a suggestive parentesi oniriche. E Giuliana Musso instaura un rapporto tutto particolare col pubblico, chiamandolo continuamente in causa. Fino alla conclusione, direttamente informativa, nella quale Giuliana Musso fa il punto della situazione odierna, tra soprusi e incongruenze del partorire al tempo del progresso. Talvolta proprio a scapito del benessere del bambino.

A Padova, completata la preparazione del Dossier sul 4° Obiettivo, si sono svolti tre dei quattro incontri di formazione,  ai quali hanno partecipato  circa un centinaio di insegnanti.  Il prossimo appuntamento è fissato per il 14 marzo e affronterà il tema dell'ospedalizzazione dei bambini e la loro preparazione all'esperienza in ospedale. L'incontro è a cura del Dott. Carlo Moretti, responsabile dell'area gioco e benessere della pediatria di Padova. Qui puoi trovare tutti i materiali.

Anche quest'anno World Social Agenda a Padova propone oltre 100 laboratori alle classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado e un percorso artistico e  multimediale a 18 classi delle scuole superiori per un totale di oltre 2700 studenti. Per i percorsi delle superiori Fondazione Fontana Onlus si avvale della collaborazione di  esperti tra i quali Giulio Mozzi, scrittore, Anna Berton, illustratrice per l'infanzia e Marco Zuin, videomaker.
http://www.worldsocialagenda.org/

________________________________________________________________________________________________________________________________________

INFORMAZIONE

Unimondo fra i primi promotori della campagna "Sulla fame non si specula"

 

Sulla-fame-non-si-specula-Presentazione-della-campagna_mediumGiacomo Poretti e Giovanni Storti del trio “Aldo, Giovanni e Giacomo”. Lo chef Davide Oldani e Gad Lerner. Carlo Petrini di Slow Food e don Virginio Colmegna. Riccardo Bonacina di Vita e Gerolamo Fazzini di “Mondo e Missione” tra i rappresentanti dei media. Loretta Napoleoni e Riccardo Moro fra gli economisti. Padre Kizito Sesana, missionario in Africa.

Sono solo alcuni dei  firmatari dell' appello dal titolo Sulla fame non si specula,  nell’ambito di un’iniziativa promossa dalla società civile in collaborazione con importanti sigle del non profit come VITA, Action Aid International, Pime, ACLI e Unimondo.

Dal giugno 2010 a oggi, i prezzi del grano e del mais sono di nuovo raddoppiati. Parallelamente, nei mercati delle commodity, da Chicago a Singapore a Johannesburg, le operazioni in derivati sulle materie prime e sui beni alimentari hanno fatto registrare, nel 2010, aumenti del 10-20% rispetto all’anno precedente. Era già successo nel biennio 2007-2008: i prezzi di alcuni cereali raddoppiarono e in qualche caso addirittura quadruplicarono. Poi, in meno di sessanta giorni, tornarono ai valori iniziali. In questi primi mesi del 2011 hanno di nuovo superato i massimi storici.

Il rapporto tra speculazione finanziaria e aumento dei prezzi è certamente un fatto complesso e la speculazione interagisce con lo squilibrio tra domanda e offerta creato da altri fattori. Una serie ormai lunga di studi, però, mostra con chiarezza come la speculazione finanziaria operi da moltiplicatore negli effetti di questi squilibri. Nella finanza di oggi anche un’alluvione o una siccità prolungata in una certa regione del mondo si possono trasformare in un’opportunità per guadagnare sul mercato finanziario, con rendimenti che possono essere elevatissimi.

Per tutti questi motivi, anche in sede Ue, si sta sollecitando un intervento regolativo sui mercati finanziari che protegga almeno un bene essenziale come il cibo dalle mire speculative. Al sindaco che governerà l’Expo 2015, il cui tema impegnativo è Nutrire il pianeta, energia per la vita, si chiede di far compiere alla città di Milano un passo concreto al servizio di un mondo più giusto e di promuovere nel percorso verso l’Expo un appuntamento internazionale che serva da occasione per una riflessione pubblica sul tema.

Sarebbe un segnale forte alla politica nazionale e un modo concreto di declinare un’assunzione di responsabilità glocale. Chi ha fame, ha fame ora. Abbiamo bisogno di gesti concreti subito:

Tratto da www.unimondo.org un progetto di Fondazione Fontana Onlus


___________________________________________________________________________________________________________________________________________

PARTECIPAZIONE_uno sguardo sui prossimi appuntamenti

PADOVA

VENERDI' 2 MARZO

ore 10-12


                                             

Nell'ambito delle iniziative della World Social Agenda, Venerdì 2 dicembre dalle 10 alle 12 alla Multisala MPX di Padova in Via Bonporti 22, proponiamo  il Reading Teatrale di Filippo Tognazzo, accompagnato dalle musiche del complesso musicale padovano Officina Francavilla. Un percorso emotivo e provocatorio sui temi affrontati dai ragazzi in questa edizione della WSA.
Al termine dello spettacolo, i ragazzi incontreranno Alessandra Ballerini, avvocato civilista specializzato in diritti umani e immigrazione, che si occupa,  in particolare, dei diritti dell’infanzia. Di Alessandra Ballerini segnaliamo l'articolo “Il falco e il bambino”

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PADOVA

VENERDI' 9 MARZO

ore 20.30

Venerdì 9 marzo alle ore 20.30 al Teatro dell'Opsa, Sarmeola di Rubano, Padova, terzo appuntamento con LA PIETRA SCARTATA. Abitare la fragilità. Immagini, musica, parole. Interverranno insieme a Mario Melazzin - medico e malato di SLA - e Lia Giovanazzi Beltrami - regista e scrittrice - come testimoni di accoglienza della debolezza come ricchezza. Con la partecipazione di Georges Maina, operatore e counsellor al St. Martin-Kenya. Musiche con il Coro dell'Istituto Marchesi di Padova.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PADOVA

MERCOLEDI' 14 MARZO

ore 16.30

Quarto appuntamento con la formazione per gli insegnanti nell'ambito della World Social Agenda. Mercoledì 14 marzo alle ore 16.30 all'Istituto Ruzza di Via Michele Sanmicheli a Padova, incontro sul tema del Benessere dei bambini ospedalizzati  e la loro preparazione all'esperienza dell'ospedale. L'incontro è a cura del dottor Carlo Moretti, responsabile dell'area Gioco e Benessere della Pediatria di Padova.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

TRENTO E PADOVA SABATO

25 FEBBRAIO

 

 

Fondazione Fontana parteciperà alla giornata "100 piazze d'Italia contro i caccia F35" di cui Unimondo è media partner e firmatario.

Per informazioni: http://www.unimondo.org

TRENTO

MARZO 2012

 

Nell'ambito della parte territoriale della World Social Agenda si terranno quattro incontri sul tema della salute materno-infantile nelle circoscrizioni Centro Storico-Piedicastello, Argentario, Oltrefersina, Ravina/Romagnano.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

TRENTO

VENERDI'

30 MARZO

Seminario conclusivo del percorso di riflessione della Carta di Trento, sul tema del 4° e 5° Obiettivo del Millennio, presso il Centro di Formazione alla Solidarietà Internazionale, in Vicolo S.Marco, 1 - Trento.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.





MEWE