Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

  • mokup niente STA scritto due

     Niente sta scritto è il nuovo progetto di Fondazione Fontana Onlus.

    Il documentario di Marco Zuin,  accompagnato da un libretto con riflessioni a cura di Piergiorgio Cattani, sarà disponibile a partire dal 30 novembre.

    Prenotalo per il tuo Natale 049.8079391 / 0461.390092

     

  • DSC 0456 resize

     

     Simona Atzori dona il suo 5x1000 a Fondazione Fontana onlus

    FAI COME  LEI!

    Codice fiscale: 92113870288

  • SDC slider 576x244

     

     

  • DSC 0454 resize 

     

     

    Fai come SIMONA ATZORI.

    Dona il tuo 5x1000 a Fondazione Fontana.

    Codice Fiscale: 92113870288

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

Con i piedi per terra_ 29.01.2012

    
                             

   ..."comunità è quando le persone si uniscono per uno stesso obiettivo" "..comunità è prendersi per mano e unire le forze".

"..quando questa rete è solida, è stupendo!"

"Only through community" Solo attraverso la comunità di Martina Pegoraro

bethaniaday03Oggi è stato un giorno di grande festa per L’Arche Kenya, che ha assistito all’inaugurazione ufficiale della casa di Bethania, in un quartiere residenziale di Nyahururu.
A tagliare il nastro è stata Simona Aztori, accolta con calore dalle migliaia di persone che occupavano le numerose sedie e panchine disposte lungo la strada attigua al nuovo centro.
Tra i presenti moltissime persone disabili delle Special Unit di varie scuole e quelle provenienti dalle diverse comunità della zona di Nyahururu.
La giornata è cominciata con la presentazione delle danze di Simona, applaudite con grande entusiasmo dal pubblico, a cui è seguita la messa celebrata dai missionari fidei donum di Padova.
Tra i protagonisti c’erano proprio loro, Paul, Michael, Susan, Monica, Jane, Kababa, e tutti gli altri ospiti delle due comunità di L’Arche Kenya a Nyahururu.
Bethania è la seconda comunità nata a distanza di pochi anni dall’apertura di Effatha, aperta a Nyahururu nel 2008. Le due comunità possono ospitare ciascuna 6 persone con disabilità intellettive, che sono seguite da altrettanti assistenti. Il calore e la familiarità che si respirano all’interno di queste case testimoniano in maniera tangibile che la disabilità è vissuta come un dono.
A L’Arche Kenya appartiene anche la realtà di Marleen Crafts, che comprende una serie di laboratori di artigianato a cui partecipano le persone disabili accolte nelle comunità e alcuni ospiti diurni. I prodotti realizzati nei laboratori sono venduti al pubblico.
«Per me è stato molto bello che oggi abbiano partecipato tante persone disabili coi propri genitori, nonostante non ci siano state facilitazioni per il trasporto – sottolinea don Gabriele Pipinato, missionario fidei donum della diocesi di Padova che attualmente vive nella comunità di Effatha – l’apertura di questa seconda casa è stata fisiologica ed è stata possibile perché possiamo contare sulla disponibilità di assistenti volontari».
La percezione avvertita in questa giornata era che, nonostante le numerose difficoltà visibili, la comunità di Nyahururu abbia davvero imparato a rispettare ed accogliere le persone disabili. Un traguardo significativo, visto che in molte altre zone del Kenya, come in generale nel continente africano, la disabilità continua ad essere considerata uno stigma e una maledizione.
«A Nyahururu le cose sono cambiate negli anni grazie all’azione importante svolta dal programma per le persone con disabilità del St. Martin CSA – sottolinea don Gabriele - oggi c’è stata una grande partecipazione soprattutto per il grande lavoro che in questi anni è stato fatto coi disabili e le loro famiglie».

 

bethaniaday03s            bethaniaday01s

bethaniaday06     bethaniaday04s     bethaniaday02s

bethaniaday07s           bethaniaday09s

bethaniaday10         

SDC banner 175x63

scritta NSS

MEWE

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo